Giovedì 26 Febbraio 2009

Afghanistan; Karzai pensa a anticipare elezioni a 21 aprile

Roma, 26 feb. (Apcom) - Il presidente afgano uscente hamid Karzai vorrebbe bruciare sul tempo i suoi sfidanti e anticipare di quattro mesi le elezioni, previste per il 20 agosto. Secondo quanto scrive il Times Karzai domani potrebbe annunciare il voto per il prossimo 21 aprile a un mese esatto cioè dalla scadenza del suo mandato il 21 maggio. Resta la perplessità di gran parte dei diplomatici occidentali che vedono poco realistica la possibilità di organizzare il voto in tempi così brevi. La scelta di Karzai - di natura evidentemente tutta politica - ha dalla sua il dettato costituzionale, che prescrive che il voto si tenta 60, o al minimo 30 giorni prima della scadenza del mandato presidenziale. La commissione elettorale, nel rinviarlo ad agosto, aveva parlato di motivi di sicurezza e di difficoltà logistiche. Ma il vero nodo della questione, notano alcune fonti, riguarderebbe il ruolo di Karzai nell'intervallo tra scadenza del mandato e voto di agosto. Da più parti si è chiesto infatti al presidente di dimettersi alla scadenza del mandato lasciando il potere a un governo provvisorio in attesa del voto. Karzai, al contrario, non intederebbe lasciare prima del voto e la minaccia di anticipare le elezioni sarebbe in realtà un modo per costringere i suoi avversari a un compromesso: ovvero, andare al voto ad agosto con la proroga del suo mandato fino a quel giorno.

VGP

© riproduzione riservata