Giovedì 26 Febbraio 2009

Guadalupa; Raggiunto accordo di base con LKP, Martinica in Fiamme

Roma, 26 feb. (Apcom) - Dopo cinque settimane di sciopero e dopo quasi dieci ore di trattative la notte scorsa, il governo francese, i padroni e il collettivo intersindacale LKP, che guida le proteste dal 20 gennaio scorso in Guadalupa, sono giunti a un accordo di principio che prevede un aumento di 200 euro per i salari bassi come richiesto dai sindacati. Ma i negoziati riprenderanno oggi alle 14.30 locali (le 19.30 in Italia) e il leader della protesta, Elie Domota, promette che lo sciopero continuerà perché dice di "essere abituato ai voltafaccia dei padroni". Intanto la situazione degenera nella vicina Martinica, anch'essa in sciopero contro il caro vita e i salari bassi da oltre tre settimane: per la seconda notte consecutiva sono stati dati alle fiamme a Fort-de-France automobili e negozi.

Chb

© riproduzione riservata