Domenica 01 Marzo 2009

Bollette luce e gas a -104 euro anno. I consumatori: non bastano

Roma, 1 mar (Apcom) - La riduzione delle bollette di luce e gas per il calo del prezzo del greggio porterà a risparmi per i conumatori di circa 104 euro all'anno. Ma la realtà economica in cui vivono le famiglie rende insufficienti tali risparmi. Lo sottolineano in una nota Adusbef e Ferconsumatori. "La forte riduzione del prezzo del petrolio, dal picco di 147 dollari al barile ai 40 dollari di queste settimane - scrivono le due associazioni in una nota - non poteva non incidere anche sui costi energetici della luce e del gas. L'ipotesi stimata di una riduzione del 3% e dell'8% di queste due tariffe può comportare su base annua un ridimensionamento degli aumenti rilevantissimi registrati nel 2008, di circa 104 euro. Notizia positiva, se fosse sganciata dalla realtà economica in cui vivono il paese e le famiglie". Secondo le associazioni dei consumatori, "infatti la forte riduzione del costo delle materie prime e, a ricaduta di luce e gas è causata da una profonda recessione con tutte le conseguenze negative che ciò comporta in termini di occupazione e potere di acquisto". "L'altro dato che attenua la positività della riduzione del prezzo del metro cubo del gas - concludono - è relativo al fatto che ciò si attua nel periodo di minor consumo di tale materia.Infatti per i prossimi due trimestri i consumi di gas sono rispettivamente del 18% e del 3% del consumo annuo. Poichè le famiglie hanno consumato di già nel primo trimestre il 53% dell'intero consumo annuo con la vecchia tariffa. Maggiore sollievo per i costi tariffari si registrerà dunque nell'ultimo trimestre quando i consumi si attesteranno al 32% del consumo annuo".

Cep

© riproduzione riservata