Domenica 01 Marzo 2009

Crisi; Berlusconi: Asset tossici non riguardano nostre banche

Roma, 1 mar. (Apcom) - Il problema del trattamento degli asset tossici non riguarda le banche italiane. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervenendo in conferenza stampa a Bruxelles. Durante il vertice europeo, ha riferito Berlusconi ai giornalisti, "ci è stata riconosciuta la primazia dell'intervento fatto dal nostro governo il 10 ottobre quando abbiamo dichiarato che mai nessuna banca sarebbe fallita e non ci sarebbero state perdite per i risparmiatori". "Le nostre banche - ha detto il premier - sono quelle meno toccate da ciò che invece preoccupa gran parte delle banche di tutti i paesi e quel poco che c'è dipende dal fatto che alcune banche hanno comprato banche estere, soprattutto nell'Europa dell'est". Berlusconi ha ricordato che "ad oggi il nostro sistema non ha avuto bisogno di nessuna patrimonializzazione" e che il "problema del trattamento degli asset tossici non è qualcosa che ci riguarda".

Luc

© riproduzione riservata