Lunedì 02 Marzo 2009

Calcio; L'Inter si salva con la Roma, Milan crolla a Genova

Roma, 2 mar. (Apcom) - L'Inter si salva con la Roma e rimedia un punto che le consente di tenere a -7 la Juventus. Nel posticipo della 26.ma giornata di Serie A, i nerazzurri pareggiano 3-3 al Meazza con i giallorossi, che sprecano due volte un doppio vantaggio. La Roma si ritrova 2-0 al termine del primo tempo con i gol di Daniele De Rossi e John Arne Riise, e sul 3-1 con la rete di Christian Brighi dopo il primo gol di Mario Balotelli. Il quale si ripete poco dopo, su un rigore apparso molto dubbio, prima che il neoentrato Hernan Crespo, a una decina di minuti dal 90', siglasse il definitivo 3-3. "Un punto d'oro", l'ha definito dopo la gara José Mourinho, che consente all'Inte di salire a quota 60, con la Juve staccata di sette punti. Nel pomeriggio, a Genova, si era consumata la settimana più nera della stagione del Milan, sconfitto 2-1 dalla Sampdoria con due acuti di Antonio Cassano e Giampaolo Pazzini. Reduce dall'eliminazione dalla Coppa Uefa - subita giovedì in casa per mano del Werder Brema - la squadra di Carlo Ancelotti è finita al tappeto anche sul fronte del campionato cedendo per 2-1 alla Sampdoria. In una domenica segnata dall'incredibile prodezza di Giuseppe Mascara, che ha griffato con un gol da cineteca il trionfo del Catania nel derby in casa del Palermo, il Milan è rimasto terzo in classifica a quota 48 punti gettando al vento la possibilità di mettere al sicuro il terzo posto in classifica. Il Milan ha protestato in due occasioni con il secondo assistente dell'arbitro Gianluca Rocchi di Firenze, per il primo gol dei padroni di casa (dalle immagini televisive la palla sembra avere varcato interamente la linea di porta) e per un gol annullato ad Emerson sul 2-1 per una leggera posizione di fuorigioco dello stesso centrocampista brasiliano. I rossoneri, terzi con 48 punti, precedono di appena due lunghezze la Fiorentina, bloccata sull'1-1 sul campo della Reggina, mentre accusano distacchi di cinque punti dalla Juventus (ieri 1-0 al Napoli) e di 11 dall'Inter capolista, impegnata stasera al 'Meazza' contro la Roma. Nella corsa alla Champions League l'ordine di classifica al momento è invariato rispetto all'ultimo weekend di Serie A: la Fiorentina è sempre sola al quarto posto con un punto di margine sul Genoa (0-0 a Siena) e due sulla Roma. Nel derby siciliano il Catania ha sbancato il 'Barbera' di Palermo con una goleada impreziosita dall'incredibile gol di Giuseppe Mascara, riuscito a segnare la terza rete degli ospiti andando a segno da metà campo con un potente lob calciato di collo pieno. In classifica continua a rallentare il Cagliari, che dopo la sconfitta di domenica scorsa in casa del Milan ha impattato con il Torino: i sardi con 38 punti sono settimi insieme alla Lazio, ieri riuscita a piegare il Bologna per 2-0 grazie ad una doppietta di Mauro Zarate. L'Atalanta, sconfitta 2-0 in casa dal Chievo, insegue a quota 36 in compagnia del Palermo. Il Napoli con 35 punti precede di un punto l'Udinese, che ha sconfitto il Lecce per 2-0 oggi al 'Friuli'. Il Catania con 33 punti ha una lunghezza di margine sulla Samp, cinque sul Siena e sei sul Torino. Bologna e Chievo sono terzultime a 23 punti, mentre il Lecce con 22 punti deve guardarsi le spalle dalla sola Reggina, sempre ultima a quota 18.

Cep

© riproduzione riservata