Lunedì 02 Marzo 2009

Guinea-Bissau; Il capo di stato maggiore dell'esercito ucciso

Bissau (Guinea-Bissau), 2 mar. (Apcom) - Il capo di stato maggiore delle forze armate della Guinea-Bissau è stato ucciso ieri sera a Bissau nell'attentato compiuto contro il quartier generale dell'esercito, tre mesi dopo un attentato notturno contro la residente del presidente di questo paese africano occidentale molto instabile. Nell'attentato altre cinque persone sono state ferite, di cui due in modo grave, secondo diverse fonti militari. "Il genrale Tagme Na Waiè era nel suo ufficio quando è esplosa la bomba. E' stato gravemente colpito e non è sopravvissuto alle ferite" ha annunciato il suo capo di gabinetto, il tenente colonnello Bwam Nhamtchio, che piangeva mentre lo riferiva per telefono all'Afp. Il generale all'inizio dell'anno aveva affermato di essere stato oggetto di un tentativo di assassinio. E' stato ucciso in attività come il suo predecessore, il generale Verissimo Correia Seabra, ucciso da pallottole sparate da militari nell'ottobre del 2004. (fonte Afp)

Ard

© riproduzione riservata

Tags