Lunedì 02 Marzo 2009

Amy Winehouse torna a Londra e va a vivere vicino a mamma

Roma, 2 mar. (Apcom) - E' tornata a Londra con il suo nido di capelli neri in testa e sembra pronta ad affrontare la sua vita, compresa quella sentimentale, con nuova energia dopo 71 giorni di vacanza sull'isola caraibica di Santa Lucia: Amy Winehouse, ha rimesso piede nel Regno Unito ieri intorno alle 19.30 all'aeroporto di Gatwick e ha dichiarato: "Amo 'London' più di chiunque altro al mondo". Invece di disfare le valigie, ha passato una giornata a preparare il trasloco. La cantante di "Back to Black", 25 anni, programma di trasferirsi più vicino alla mamma, scrive il tabloid Mirror. Lascia Camden, allegro e movimentato quartiere londinese per il più sciccoso sobborgo di Barnet a North London. La sua famiglia intende così tenerla lontana dalle droghe e dagli eccessi che hanno segnato gli ultimi due anni della diva pop-soul. Un suo amico ha confermato che la cantante vuole rimanere "pulita": "Camden porta molti brutti ricordi - ha confidato la fonte - in particolare il periodo trascorso con Blake (suo marito, ndr). Mentre lei era via, mamma Janis è andata in giro a cercarle casa. La nuova "reggia", quattro stanze in stile Reggenza, è costata 1,4 milioni di sterline (1,5 milioni di euro circa), una cifra non proprio economica, ma che Amy può permettersi. A proposito di Blake Fielder Civil, il marito. Secondo il Mirror Amy non ne vuole più sapere. Secondo il Sun, invece, l'artista sarebbe tornata proprio per salvare il suo matrimonio non appena ha saputo che lui era uscito di prigione. La questione non è del tutto chiara ed è forse all'origine del piccolo litigio avvenuto sul volo di ritorno con un passeggero che la osservava con insistenza: Amy era furibonda - ha rivelato un amico - era convinta che questo tipo la stava guardando male e lo ha rimbrottato. "Era nervosa per il rientro e perchè vedrà Blake ed è bastato poco per urtarle i nervi", ha aggiunto.

Cuc

© riproduzione riservata