Giovedì 05 Marzo 2009

Borsa; Tokyo, con yen debole e speranze dalla Cina vola il Nikkei

Tokyo, 5 mar. (Apcom) - La chiusura in forte rialzo di Wall Street con il Dow Jones che ha guadagnato il 2,23%, lo yen sempre più debole sul dollaro e l'annuncio di un nuovo programma di rilancio economico da parte della Cina (anche se poi non confermato nel discorso del premier cinese Wen Jiabao davanti all'Assemblea nazionale del Popolo) hanno agito da stimolo sulla Borsa di Tokyo che ha chiuso con gli indici in forte rialzo: l'indice Nikkei dei 225 titoli guida ha guadagnato 142,53 punti, pari all'1,95 per cento, salendo a 7.433,49 punti e il Topix è cresciuto dell'1,3% a 741,55 punti. Pur smentendo le previsioni della vigilia, secondo cui Pechino avrebbe 'arricchito' il pacchetto di stimoli all'economia con nuove misure, Wen Jiabao ha confermato che l'obiettivo della Cina è quello di mantenere la crescita del paese all'8% nel 2009 e ha detto che il Governo aumenterà notevolmente i suoi investimenti il prossimo anno. Notizia, quest'ultima, che ha giocato a favore soprattutto i titoli dei macchinari per l'industria - come Komatsu (+3,8%), Hitachi Construction Machinery (+2,7%) e Kubota (+1,8%) - e le società di spedizioni marittime come Mitsui O.S.K. Lines (+7%), Kawasaki Kisen Kaisha (+4,1%) e Nippon Yusen (+4,9%). Lo yen debole incoraggia gli esportatori come Honda (+2,5%), Mazda Motor (+10,5%) e Panasonic (+1,5%).

Chb

© riproduzione riservata