Domenica 08 Marzo 2009

Francia; Rachida Dati: voglio rispetto per il padre di mia figlia

Roma, 8 mar. (Apcom) - "Non ho mai esposto al pubblico la mia vita privata e non comincerò a farlo ora": lo ha detto la guardasigilli francese Rachida Dati, neo mamma di una bambina di appena due mesi, Zohra, del cui padre non ha voluto svelare l'identità. In una intervista rilasciata al 'Journal du Dimanche', il ministro, di origini maghrebine, ha auspicato "rispetto per il padre di mia figlia", lamentando di essere "seguita in permanenza da un paparazzo in moto". "Non ho mai voluto rinunciare alla mia femminilità. Non è incompatibile con la carriera", ha detto ancora Dati che, se eletta al Parlamento europeo alle elezioni di giugno, dovrà dire addio al governo. La guardasigilli è infine ritornata sulla polemica suscitata negli ambienti femministi dal suo brevissimo congedo per maternità, appena cinque giorni. "La mia salute me lo permetteva e non lo avrei fatto contro il parere del mio medico", ha dichiarato al 'Journal du Dimanche'. "Non bisogna credere che io non sia stata stanca. Certo che lo ero, ma il primo diritto delle donne è la libertà". Ihr 081236 mar 09

MAZ

© riproduzione riservata