Sabato 14 Marzo 2009

Banche; Prefetto di Milano: Nostro ruolo legittimato da crisi

Roma, 14 mar. (Apcom) - La decisione di usare i prefetti per "verificare che i flussi di risorse erogati dallo Stato vadano effettivamente al credito alle imprese e non vengano utilizzati impropriamente" sottolinea "l'eccezionalità del momento", secondo il prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi. "In tempi ordinari una decisione di questo genere non sarebbe mai stata presa", spiega in un'intervista a 'Repubblica'. Le critiche di incompetenza? ""Rispondo con due premesse. La prima è che non sono 103 prefetti, ma solo 20 - quelli a capo degli osservatori regionali - che dovranno occuparsi del controllo del credito. In secondo luogo, come in tutte le istituzioni, anche i prefetti - che pure sono dotati di buonsenso - si avvalgono di consulenti ed esperti di economia".

Ska

© riproduzione riservata