Sabato 14 Marzo 2009

Barbona picchiata e stuprata in stazione a Firenze

Roma, 14 mar. (Apcom) - Una barbona che dormiva alla stazione ferroviaria di Firenze è stata questa notte brutalmente aggredita, picchiata e stuprata. La violenza è avvenuta questa notte intorno alle 2.30. La vittima una barbona italiana di 51 anni. L'aggressore, un domenicano di 35 anni, è stato arrestato dagli agenti della Polfer. La polizia ferroviaria fiorentina era impegnata in un pattugliamento notturno quando ha arrestato in flagranza l'autore della violenza carnale. Gli agenti stavano pattugliamento i binari della Stazione di Sanata Maria Novella, intorno alle 2,30, quando hanno sorpreso l'uomo, proprio mentre stava consumando la violenza, interrompendo di fatto lo stupro. Un addetto delle pulizie ha visto l'aggressione e chiamato gli agenti, che, vicino alla rampa di uscita della stazione ferroviaria, sul lato della Fortezza da Basso, hanno sorpreso l'uomo mentre stava violentando la donna. Il 35enne, nonostante l'intervento dei poliziotti, ha perseverato nella violenza, tanto che i poliziotti lo hanno dovuto prendere di peso per porre fine al brutale stupro. La vittima, un'italiana di 55 anni, che dormiva abitualmente nella stazione, era seminuda, aveva il volto completamente tumefatto e coperto di sangue: a terra anche i denti della donna, caduti a causa dei violenti colpi ricevuti. R.S.Y., 35 anni, cittadino domenicano è stato arrestato per violenza sessuale aggravata. Incensurato e regolare in Italia è stato sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici e poi portato nel carcere di Sollicciano. La vittima ora è ricoverata all'ospedale di Careggi, con lesioni personali giudicate guaribili in sessanta giorni, salvo complicazioni.

Cep

© riproduzione riservata