Martedì 17 Marzo 2009

Immigrati, Unioncamere: 15mila imprenditori in più nel 2008

Roma, 17 mar. (Apcom) - Nel corso del 2008 sono state 36.694 le imprese individuali aperte da persone nate al di fuori dei confini dell`Unione Europea. Rispetto all`anno precedente, il totale delle imprese individuali gestite da titolari immigrati da paesi non appartenenti all`Ue è aumentato di 15.187 unità (nel 2007 l`aumento era stato di oltre 16mila unità), raggiungendo così il valore di 240.594 imprese, il 6,7% in più rispetto al 2007 (quando la crescita fu però dell`8%). Il bilancio del 2008 conferma la vitalità dell`imprenditoria immigrata che non passa, però, del tutto illesa in questa fase di crisi: rispetto al 2007, infatti, si osserva un certo rallentamento delle iscrizioni ed un incremento delle cessazioni, sia confrontando il quarto trimestre con il corrispondente periodo, sia analizzando l'intero anno. Di conseguenza anche il saldo 2008, pur restando attivo, evidenzia un ridimensionamento rispetto all'anno precedente. Questi, in sintesi, i dati più significativi diffusi oggi da Unioncamere sulla base di Movimprese, la rilevazione trimestrale condotta sul Registro delle Imprese da InfoCamere - la società consortile di informatica delle Camere di Commercio italiane.

red-Eco

© riproduzione riservata