Mercoledì 18 Marzo 2009

Biotestamento, Berlusconi a senatori Pdl: Conto su vostra lealtà

Roma, 18 mar. (Apcom) - A ridosso dell'avvio della votazione del disegno di legge sul testamento biologico nell'aula del Senato, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha scritto una lettera ai senatori del Pdl per chiedere di "contemperare l'etica della convinzione con quella della responsabilità". "So bene che su questa questione così complessa esistono nel nostro partito e nei nostri gruppi parlamentari voci dissenzienti che, tra l'altro, vanno in direzioni tra loro opposte", afferma Berlusconi nella missiva resa nota da alcuni parlamentari. "Non è mia intenzione chiedere a nessuno di contravvenire alla libertà di coscienza che su questi temi resta per tutti noi un principio non negoziabile", premette il premier, spiegando che il senso della sua lettera è quello di segnalare "l'importanza e il significato politico dell'appuntamento" che i senatori si preparano "a vivere da protagonista". Quello che Berlusconi chiede è "di contemperare l'etica della convinzione con quella della responsabilità, così come noi liberali, cristiani, socialisti umanitari, credenti e non credenti, appartenenti alla grande famiglia dei moderati siamo abituati a fare in ogni atto e momento della nostra vita. Sicuro di poter contare, come sempre, sulla tua lealtà - conclude il premier - ti invio i più cordiali saluti".

Ska

© riproduzione riservata