Mercoledì 18 Marzo 2009

Filippine; Cicr: Abu Sayyaf minaccia di decapitare un ostaggio

Manila, 18 mar. (Ap) - Il movimento islamico di Abu Sayyaf, legato ad Al Qaida, ha minacciato di decapitare uno dei tre ostaggi della Croce rossa internazionale (Cicr), rapiti lo scorso 15 gennaio, nel caso di un nuovo conflitto a fuoco con l'esercito. Lo ha confermato Richard Gordon, responsabile della Croce Rossa locale, precisando di aver parlato al telefono con il comandante di Abu Sayyaf, Albader Parad. I tre ostaggi sono l'ingegnere italiano Eugenio Vagni (62 anni), la filippina Jean Mary Lacaba (37) e lo svizzero Nicolas Notter (38). Nei due giorni di scontri tra esercito delle Filippine e i miliziani di Abu Sayyaf sono rimaste uccise almeno sei persone, tre ribelli e tre soldati. Almeno 19 i feriti.

Bla

© riproduzione riservata

Tags