Martedì 24 Marzo 2009

Israele, Raggiunto accordo di governo tra Barak e Netanyahu

Roma, 24 mar. (Apcom) - Il leader laburista Ehud Barak e il premier israeliano designato Benjamin Netanyahu hanno raggiunto un accordo per un governo di unita' nazionale, che sara' sottomesso oggi all'approvazione del Comitato centrale del Partito laburista. Secondo quanto riporta il sito web di Haaretz, l'accordo prevede che il nuovo governo si impegnera' a presentare un piano di pace globale in Medio Oriente, a continuare i negoziati di pace e a rispettare gli accordi sottoscritti in passato. L'accordo di coalizione tra Barak e Netanyahu prevede anche che il nuovo governo, di cui farà parte anche il partito nazionalista Yisrael Beiteinu di Avigdor Lieberman, si impegnerà ad applicare la legge contro le colonie illegali in Cisgiordania. Per Barak, che è anche ministro della Difesa uscente, si tratta di un importante test politico. Oggi pomeriggio i 1.470 membri del Comitato centrale si esprimeranno sull'accordo con un voto segreto, e il risultato si saprà in serata. Su 13 parlamentari laburisti alla Knesset sono sette quelli che si oppongono all'ingresso del partito nel governo Netanyahu. I "ribelli" sono: Shelly Yachimovich, Ophir Pines-Paz, Eitan Cabel, Daniel Ben Simon, Amir Peretz, Yuli Tamir e Avishay Braverman, i quali hanno scritto ieri una lettera senza precedenti al premier designato e al prossimo ministro degli Esteri, Avigdor Lieberman, per dirgli che non si sentiranno vincolati all'accordo sottoscritto da Barak.

Plg

© riproduzione riservata