Martedì 19 Maggio 2009

Russia; Medvedev crea Commissione contro chi infanga storia Urss

Mosca, 19 mag. (Apcom-Nuova Europa) - Mosca si scaglia contro i "falsi storici": il leader del Cremlino Dmitri Medvedev ha firmato un decreto per creare un Commissione ad hoc, al fine di contrastare chi intende riscrivere eventi ed esiti della Seconda Guerra mondiale "a scapito della Russia". Lo stesso Medvedev ha ripetutamente affermato l'inammissibilità di quello che potrebbe diventare un reato penale, ossia sminuire il sacrificio sovietico. In un video postato nel suo blog, in data 8 maggio, il presidente ha rilevato che i tentativi di falsificazioni "stanno diventando sempre più rabbiosi e aggressivi". Chiara allusione ai tentativi di rivedere la storia in molti paesi dell'ex URSS. In particolare, il ministero degli Esteri russo ha ripetutamente espresso indignazione per la recente riunione pubblica a Tallin di 20 veterani delle SS. Ma le polemiche con Mosca riguardano anche Ucraina, Georgia e le altre due repubbliche baltiche su questo tema. Secondo Mosca, il sostegno di tali azioni e l'indulgenza verso i tentativi di promuovere il nazismo non possono essere ammessi negli Stati membri dell'Ue. Nella commissione potrebbero entrare avvocati internazionali, attivisti per i diritti umani, rappresentanti di ONG, legislatori. A guidare il tutto Sergei Naryshkin, capo del personale del presidente.

Cgi

© riproduzione riservata