Giovedì 21 Maggio 2009

Gb; Brown pronto a rimpasto dopo voto: Mandelson a Foreign Office

Roma, 21 mag. (Apcom) - Il premier britannico Gordon Brown è pronto a varare un rimpasto di governo per limitare i danni attesi alle prossime elezioni europee, promuovendo l'attuale ministro delle Attività produttive, Peter Mandelson, al Foreign Office. Stando a quanto riferito al Financial Times da alcuni alleati di Brown, Mandelson esaudirebbe così il suo sogno di ricoprire l'incarico che fu del nonno Herbert Morrison. All'attuale ministro degli Esteri, David Miliband, verrebbe affidato un altro dicastero, anche se qualsiasi incarico verrebbe letto come una retrocessione per l'uomo che solo un anno fa era visto come il principale sfidante di Brown. Secondo il quotidiano della City, anche il ministro dell'Interno, Jacqui Smith, e quello per le Comunicazioni, Hazel Blears, dovrebbero perdere il loro incarico, per aver causato, nei mesi scorsi, dure polemiche contro il governo. Miliband potrebbe quindi andare all'Home Office, ma solo se l'incarico non venisse assegnato all'attuale Cancelliere dello Scacchiere, Alistair Darling. Il premier apprezza il lavoro fatto da Darling, scrive il Ft, ma ritiene che serva una figura politica più positiva in vista delle elezioni generali. La scelta cadrebbe inevitabilmente su Ed Balls, protetto di Brown e attuale ministro per l'Infanzia, conclude il quotidiano, che insieme a Mandelson riveste oggi il ruolo ufficioso di principale consigliere del premier.

Sim

© riproduzione riservata