Giovedì 21 Maggio 2009

Riforme; Berlusconi: Ci stiamo provando, ma difficoltà enormi

Roma, 21 mag. (Apcom) - Il Governo si sta impegnando per portare avanti le riforme, ma incontra "difficoltà enormi" dovute in particolare alla "burocrazia che si oppone". Tanto che "io che sono un rivoluzionario penso che sia più facile fare una rivoluzione che le riforme". Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, rispondendo dal palco dell'Assemblea di Confindustria all'appello deciso rivoltogli da Emma Marcegaglia a fare subito le riforme. Berlusconi spiega che "ci sono difficoltà che incontriamo quotidianamente", a causa della "burocrazia che si oppone" cita ad esempio i cantieri pubblici: "Troviamo difficoltà enormi ad aprirli, nonostante abbiamo stanziato 17 miliardi", mentre per riuscire ad aprire il termovalorizzatore di Acerra "abbiamo dovuto schierare l'esercito". E resistenze si incontrano anche per "la riforma dell'Università", come per quella "della Pubblica Amministrazione".

Rea/Pda

© riproduzione riservata