Sabato 30 Maggio 2009

Crisi; Napolitano: affrontarla con spirito coesione e generosità

Roma, 30 mag. (Apcom) - Il capo dello Stato Giorgio Napolitano auspica che "la difficile fase economica che il nostro paese sta vivendo e che genera persistenti e gravi difficoltà e molteplici inquietudini, venga affrontata con lo stesso spirito di forte coesione e di generosità" con cui gli italiani hanno insieme e con slancio affrontato il dramma delle popolazioni d'Abruzzo. Lo si legge nella missiva che Napolitano ha inviato ai Prefetti in vista dei festeggiamenti per la sessantatreesima Festa della Repubblica. Il presidente della Repubblica ha voluto sottolineare che, proprio in questa difficile fase economica, "particolare attenzione va rivolta al mondo delle imprese, per favorire un rapporto più agevole delle stesse con le amministrazioni pubbliche. In questa fase i ritardi, le disfunzioni organizzative e le sovrapposizioni di procedure costituiscono un peso intollerabile per le aziende e penalizzano la competitività del nostro sistema produttivo". Napolitano chiede quindi che ci sia una "puntuale attuazione delle norme volte alla semplificazione e razionalizzazione organizzativa dei rapporti tra amministrazioni e imprese, anche attraverso un forte impulso all'attività degli sportelli unici per le attività produttive e per l'immigrazione".

Cep

© riproduzione riservata