Venerdì 05 Giugno 2009

Due italiani su 10 non riducono la spesa per alimenti

Parma, 5 giu. (Apcom) - La crisi economica non fa così tanto paura ai consumatori che continuano a spendere in prodotti alimentari. Secondo una ricerca dell'Ufficio studi di Federalimentare solo due italiani su dieci prevedono di ridurre la propria spesa alimentare nel corso del 2009. Il 18% degli intervistati pensa addirittura di incrementare il proprio budget per l'acquisto di cibo e bevande. Se il consumatore, facendo la spesa nella grande distribuzione, mostra di continuare ad avere fiducia soprattutto nei prodotti di marca (+7% a fine 2008), sette piccole imprese del settore alimentare su dieci guardano al 2009 con la speranza di veder confermato, e in qualche caso migliorato, il proprio fatturato. I consumi alimentari nel 2008 - come emerge dall'indagine - hanno tenuto anche grazie ai 'brillanti' risultati delle vendite al dettaglio dei prodotti di marca: +6,8% a fine 2008 contro un calo dell'1,6% di fine 2007 (dati Centromarca). I grandi brand continuano a rappresentare il 70% dei beni di consumo acquistati nei super e negli ipermercati italiani. In Italia, rivela l'indagine di Federalimentare, alla fine degli anni 70, circa il 50% dei consumi riguardava beni di marca, mentre oggi ogni quattro prodotti acquistati, tre sono di marca.

Pat

© riproduzione riservata