Lunedì 08 Giugno 2009

Europee; Berlusconi deluso. E riflette su concorrenza Lega

Roma, 8 giu. (Apcom) - Chiuso nella villa di Arcore, Silvio Berlusconi segue i dati del voto Europeo in contatto con alcuni dei suoi uomini più fidati. In un primo momento una piccola 'folla' di cameramen e cronisti attendevano nei pressi della residenza del premier, poi il 'suggerimento' dello staff presidenziale: "Per stasera niente". E in effetti non è aria, perché il Cavaliere non è certo entusiasta del risultato che va delineandosi. Una cosa è la trincea mediatica, dalla quale Berlusconi metterà in risalto i dati del Pd, sceso rispetto alle Politiche di diversi punti. Altro è l'umore di Berlusconi, convinto fino alla chiusura delle urne dell'affidabilità di sondaggi che lo davano oltre il 40%. Proprio su queste previsioni Berlusconi si è soffermato a caldo, e non ha speso parole gentili verso chi lo ha spinto a spostare l'asticella sopra 'quota 40'.Ma Berlusconi non ha potuto non notare la 'concorrenza' leghista, preoccupato dalle conseguenze del pieno di voti del Carroccio. E imputa parte del risultato sotto le aspettative anche alla "gogna mediatica" alla quale ritiene di essere stato sottoposto sul caso Noemi.

Tom

© riproduzione riservata