Lunedì 08 Giugno 2009

Puglia;Trani, tenta di uccidere madre a coltellate poi si suicida

Roma, 8 giu. (Apcom) - Ha preso il suo coltello a scatto e ha accoltellato più volte l'anziana madre, ferendola gravemente, poi si è conficcato la lama nel petto ed è morto: è successo questa mattina a Trani, in una casa la periferia, in via Andria, dove madre e figlio 30enne vivevano. Le indagini degli agenti del commissariato di Trani sono in corso ma la dinamica della tragedia è abbastanza chiara: il giovane infatti Giuseppe T. Soffriva di problemi, psichiatrici - spiegano gli inquirenti - e già da qualche anno era in cura dai servizi di igiene mentale. Questa mattina alle 8 ha aggredito, in casa, dove vivevano insieme, la madre di 63 anni, colpendola più volte con un coltello a scatto, poi, forse convinto di averla uccisa, si è conficcato l'arma nel petto. Il 30enne è morto, la donna è riuscita ad avvicinarsi ad una finestra e a richiamare l'attenzione di un vicino che ha chiamato la polizia e i soccorsi. Ora è ricoverata in ospedale, è grave, ma non sembra correre pericolo di vita. Gtu

MAZ

© riproduzione riservata