Venerdì 12 Giugno 2009

Petrolio; Aie alza lievemente stime domanda, ma frena ottimismi

Roma, 12 giu. (Apcom) - Per la prima volta da molti mesi l'Agenzia internazionale per l'energia (Aie) rivede leggermente al rialzo le sue previsioni sulla domanda globale di petrolio, ma resta prudente sul quadro dell'economia. Sul mercato il prezzo del barile, dopo una iniziale impennata segna lievi ribassi, fluttuando in prossimità dei 72 dollari. Nel suo ultimo rapporto mensile, l'Aie precisa che la revisione al rialzo "non implica necessariamente l'inizio di una ripresa economica globale, e potrebbe solo segnalare il superamento della fase più acuta della recessione". In ogni caso ora l'agenzia parigina prevede che sull'insieme del 2009 la domanda globale di petrolio registrerà una contrazione del 2,9 per cento, a una media giornaliera di 83,3 milioni di barili. In precedenza stimava un calo del 3 per cento. Si tratta della prima revisione al rialzo effettuata dall'Aie da 10 mesi a questa parte. Durante gli scambi elettronici sul Nymex, la Borsa delle materie prime di New York, il barile di West Texas Intermediate ha segnato un picco a 72,63 dollari. Successivamente cede terreno e a metà mattina i futures sul greggio in prima scadenza risultano in calo di 66 cents rispetto alla chiusura di ieri, con il Wti a 72,02 dollari. Nel frattempo a Londra il barile di Brent, il petrolio del mare del Nord cala di 62 cents a 71,17 dollari. Voz

MAZ

© riproduzione riservata