Venerdì 12 Giugno 2009

Intercettazioni; Toghe contro ddl, Quirinale segue vicenda

Napoli, 12 giu. (Apcom) - Non accenna a fermarsi il dibattito sul provvedimento sulle intercettazioni varato ieri dalla Camera e che passerà all'esame del Senato. Dubbi, perplessità e allarmi vengono espressi dalle toghe, dal procuratore capo di Torino, Giancarlo Caselli, al magistrato Ferdinando Inposimato, entrambi convinti che si tratti di una legge "gravissima per la democrazia", destinata a produrre effetti "devastanti". E il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, come ha assicurato ieri seguirà lo svolgersi del dibattito in Parlamento e farà le valutazioni che gli spettano. Un impegno che viene oggi confermato in ambienti del Quirinale. Certo, Napolitano è convinto che il Parlamento è sovrano ma non verrà meno la sua vigilanza e la sua attenzione in tutti i passaggi parlamentari del testo di legge e riguardo alla sua promulgazione.

Vep/Cci

© riproduzione riservata