Mercoledì 01 Luglio 2009

Immigrati; Fini: Non si risolve tema con politiche su sicurezza

Roma, 1 lug. (Apcom) - "Non si può pensare di risolvere il tema dell'immigrazione solo con politiche domestiche sulla sicurezza. Sarebbe come mettere un francobollo su una parete grande migliaia di chilometri". Lo ha detto il presidente della Camera, Gianfranco Fini, intervenendo alla presentazione del rapporto 'Fare Italia nel Mondo' della Fondazione Farefuturo. La terza carica dello Stato ha messo l'accento sulla necessità di un nuovo modello di globalizzazione, meno squilibrato, che metta al centro la persona umana: "Proviamo a pensare in modo globale non solo a questioni connesse all'economia ma anche alla cultura politica e alla qualità del dibattito culturale. Proviamo a farlo con due punti di riferimento, una maggiore distribuzione della ricchezza e una maggiore coesione tra Nord e Sud del mondo". "Se non lo si fa - è la riflessione di Fini - non ci si deve poi meravigliare se fa capolino non solo l'immigrazione biblica ma anche lo scontro di civiltà tra Islam e Occidente". In questo senso il presidente della Camera considera finito il tempo della beneficienza: "Non è più tempo della cooperazione allo sviluppo, della beneficenza, della solidarietà. Se non si comprende che quello che accade nei tre quarti del globo si riflette nell'altro quarto, poi non ci si deve meravigliare se il sud del mondo fa irruzione. Se avessimo compreso prima cosa significava una certa battaglia contro la fame nel mondo, ora non staremmo in queste condizioni".

Luc

© riproduzione riservata