Giovedì 02 Luglio 2009

Michael Jackson non sarà sepolto nel suo ranch di Neverland

Los Angeles, 1 lug. (Apcom) - La favola del re del pop non si concluderà a Neverland: la famiglia non ha ottenuto l'autorizzazione per seppellire Michael Jackson nel suo ranch californiano, nella Contea di Santa Barbara, a circa 150 chilometri a nord-est di Los Angeles. Lo rivela il Los Angeles Times, secondo il quale, nonostante il desiderio dei familiari, le autorità non sono riuscite ad aggirare le restrizioni legali che riguardano "la sepoltura in una residenza privata". Nella questione si è mobilitato anche il governatore della California Arnold Schwarzenegger, che si è detto pronto ad aiuare i Jackson a risolvere qualsiasi ostacolo burocratico di competenza dello Stato, ha precisato il L.A.Times. L'emittente americana E!, che si occupa principalmente di notizie del mondo dello show biz, ha affermato che Jacko sarà sepolto al cimitero di Forest Lawn, nella Città degli Angeli. Un portavoce, contattato da Afp, non ha voluto commentare: "Non facciamo commenti sulle sepolture qui", ha tagliato corto. La salma di Jackson sarà trasportata domani nel suo ranch californiano per un ultima esposizione pubblica a partire da venerdì prima di una cerimonia privata prevista domenica, secondo Cnn. Ad oggi la famiglia non ha confermato, nè smentito la notizia, mentre orde di fan cominciano ad affluire alle porte di Neverland. Sarebbe stato l'uomo d'affari Thomas Barrack, co-proprietario di Neverland con Jackson, a chiedere un'autorizzazione speciale per seppellire nel ranch il cantante morto a 50 anni il 25 giugno: "La famiglia sa che una sepoltura a Neverland non è possibile. Ora devono prendere delle decisioni che riguardano i funerali e le cerimonie", ha condiato una fonte vicino al dossier. (con fonte Afp)

Cuc

© riproduzione riservata