Venerdì 03 Luglio 2009

Nuova influenza, Allarme Gb: a fine agosto 100mila casi al giorno

Roma, 3 lug. (Apcom) - Centomila nuovi casi di influenza A al giorno entro la fine di agosto: sono queste le aspettative del governo di Londra, comunicate davanti ai parlamentari dal ministro britannico della Sanità, Andy Burnham. Un vero e proprio allarme che giunge mentre l'Organizzazione mondiale del turismo, Agenzia delle Nazioni Unite, fa sapere che il volume del turismo nel mondo è sceso dell'otto per cento tra gennaio e aprile, rispetto allo stesso periodo dell'anno precendente, a causa della crisi economica e dell'epidemia di nuova influenza. Andy Burnham ha detto ai parlamentari che il dato rappresenta una "proiezione", ma ha aggiunto che gli scienziati si aspettano una "rapida crescita" dei casi di contagio in estate. I contagi "stanno raddoppiando ogni settimana e con questo trend potremmo assistere a oltre 100mila casi al giorno entro la fine di agosto", ha spiegato il ministro. Burnham ha confermato che ci sono attualmente 7.447 casi accertati di influenza A nel Regno Unito e un numero significativo di persone sono state ricoverate in ospedale. In una nota alla Camera dei Comuni, il ministro della Sanità ha assicurato che il governo ha firmato contratti per vaccini sufficienti a coprire l'intera popolazione, con 60 milioni di dosi disponibili entro la fine dell'anno. Intanto, due studi fatti sui furetti, pubblicati su Science di questa settimana, hanno confermato che il virus della nuova influenza A(H1N1) e il virus della normale influenza sono diversi, sia per la sintomatologia che causano nei pazienti, sia perché si replicano in tratti diversi delle vie respiratorie. Il virus pandemico causa, infatti, anche sintomi come il vomito e forti disturbi gastrointestinali che non sono associati alla normale influenza ed hanno un tasso di trasmissibilità diversa.

Coa

© riproduzione riservata