Domenica 05 Luglio 2009

G8; L'Aquila, è iniziata la militarizzazione area rossa

L'Aquila, 5 lug. (Apcom) - Dalle 6 di questa mattina le forze dell'ordine stanno prendendo posizione a difesa dell'area rossa che protegge la sede e le delegazioni del G8. Con un po' di ritardo rispetto agli enunciati della delibera del prefetto sono state interrotte le 16 strade dell'area G8. Carabinieri, polizia, esercito e guardia di finanza sono a capo dei check point che prevedono sorveglianza armata. Massima attenzione e divieto di accesso lungo le vie di comunicazione che portano a Preturo (aeroporto del G8) e Coppito. Posti di controllo mobili sono scattati anche su tutto il territorio dei Comuni del cratere. Molte le auto fermate - sia questa mattina che oggi pomeriggio - per un controllo di sicurezza anche nella zona "free" dell'Aquila Ovest. Libera la strada statale che collega L'Aquila a Rieti. Un po' di fila invece lungo gli svincoli per l'autostrada sia in direzione Roma che Teramo. Al termine di questa giornata la città dell'Aquila sarà definitivamente militarizzata raggiungendo il numero di 14mila agenti presenti. Continuano i presidi delle forze dell'ordine nei luoghi off limits del capoluogo a causa dei potenziali crolli da edifici fortemente lesionati. Bnc/Ral

MAZ

© riproduzione riservata