Domenica 05 Luglio 2009

Rugby; Papà difende Bastareaud: Vogliono distruggere sua carriera

Roma, 5 lug. (Apcom) - Il papà del ventenne centro dello Stade Francais e della nazionale francese di rugby Mathieu Bastareaud ha accusato generalmente i giornalisti di "voler fare di tutto per distruggere la carriera" di suo figlio, protagonista della clamorosa vicenda della falsa aggressione subita a Wellington da parte di tifosi neozelandesi che ha causato un vero e proprio incidente diplomatico con la Francia. "Lasciatelo tranquillo", ha detto il papà del giocatore ad un giornale delle Antille Francesi. "Ho sentito dire di tutto, non mi interessa specificare dove, ma sembra che l'obiettivo sia distruggere ad ogni costo un giocatore e la sua famiglia. Ho sentito dire che io ho un cancro. E' totalmente falso. E' stato detto di tutto, ma non mi interessa sapere a chi giova questa vicenda. Mathieu ha letto queste cose e non può far altro che chiedersi il perché. Cosa che faccio anche io. Non capisco proprio". Bastareaud, che confessando di avere inventato l'aggressione nel mezzo del tour della sua nazionale in Nuova Zelanda ed Australia per coprire probabilmente un incidente avvento nella sua camera d'albergo e che gli è costato quattro punti di sutura e la tumefazione attorno ad un occhio ha scatenato un vero e proprio putiferio sportivo e politico fra Nuova Zelanda e Francia, è ricoverato in un ospedale per problemi psicologici sorti dopo il suo ritorno in patria. "Anche sua madre è tormentata dai giornalisti, l'hanno cercata anche dopo le undici di sera", ha detto il papà del giocatore. "Ha detto una bugia, è vero, ma come ne dicono tutti i bambini per nascondere una bighellonata. Non fa parte dunque questo atteggiamento della giovinezza di una persona?". CAW 051614 lug 09

MAZ

© riproduzione riservata