Lunedì 06 Luglio 2009

Crisi; Trichet: Imperdonabile lasciare economia in tale stato

Aix-en-Provence, 6 lug. (Apcom) - L'economia mondiale è "fragile" e sarebbe imperdonabile lasciarla in "un tale stato di instabilità sistemica". Lo ha affermato il presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet. "La situazione attuale è la prima prova, in una dimensione reale, della resistenza o piuttosto dell'assenza di resistenza, dell'assenza di solidità (...) dell'economia finanziaria e dell'economia mondializzata", ha dichiarato Tichet, in occasione degli Incontri economici di Aix-en-Provence, nel sud della Francia. "Abbiamo creato progressivamente (...) un'entità completamente nuova e questa entità è ancora fragile", ha proseguito. "Sarebbe imperdonabile e non ce lo perdonerebbero i cittadini, lasciare l'economia internazionale in questo stato di instabilità economica", ha detto Trichet. "Siamo costretti a raggiungere un risultato convincente", ha aggiunto. Bla

MAZ

© riproduzione riservata