Lunedì 06 Luglio 2009

Bulgaria; Centro-destra trionfa: all'uomo forte Borisov quasi 40%

Roma, 6 lug. (Apcom) - Schiacciante vittoria del centro-destra in Bulgaria, dove il partito Gerb del sindaco di Sofia, Boiko Borisov, ottiene quasi il 40% dei voti e promette un nuovo governo in tempi velocissimi. Il partito socialista del premier uscente Sergei Stanishev si arena su un magro 17,72% di preferenze, contro il 39,7% ottenuto da Gerb, ovvero 40 seggi, secondo i dati diffusi con lo spoglio delle schede deposte ieri arrivato al 98%, quindi quasi definitivi. Per i socialisti, è praticamente un dimezzamento: alle legislative del 2005 erano stati votati dal 33,98% degli aventi diritto. Il partito liberale al governo assieme a Stanishev, la minoranza turca dell'MDL, ieri ha ottenuto il 14,47%, migliorando leggermente il risultato di quattro anni fa e assicurandosi 38 seggi. Altre tre formazioni entrano nel nuovo parlamento di Sofia: i nazionalisti di Ataka con il 9,37%, quindi 21 seggi, la Coalizione blu (alleata con Gerb in seno al partito popolare europeo) arriva a 15 seggi con il 6,37% che segna comunque un pesante ridimensionamento rispetto al 2005. E, infine, il nuovo partito Ordine, legalità e giustizia (RZS) supera di poco la soglia di sbarramento del 4% e con il 4,13% si aggiudica 10 seggi. Resta fuori dalla nuova assemblea il partito dell'ex re Simeone II, al governo dal 2001 al 2005 e seconda formazione politica nel 2005, con il 21,83% dei voti. La ripartizione ufficiale dei 240 seggi sarà resa nota nei prossimi giorni e il nuovo parlamento sarà convocato il 14 luglio.

Fcs

© riproduzione riservata