Vertici Lega ieri sera da Berlusconi a Palazzo Grazioli

Vertici Lega ieri sera da Berlusconi a Palazzo Grazioli Dal premier Bossi, Calderoli e capigruppo. Assente Maroni

Vertici Lega ieri sera da Berlusconi a Palazzo Grazioli
Roma, 7 lug. (Apcom) - La tradizionale cena del lunedì ad Arcore si è tenuta ieri sera a Palazzo Grazioli. A casa del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha cenato tutto il vertice della Lega, ad eccezione del ministro dell'Interno Roberto Maroni: c'erano il leader del Carroccio Umberto Bossi, il ministro Roberto Calderoli, i capigruppo di Camera e Senato Roberto Cota e Federico Bricolo, la vicepresidente del Senato Rosy Mauro. Al termine della cena, durata oltre due ore, nessun esponente della Lega ha rilasciato dichiarazioni. Le uniche vaghe indicazioni sugli argomenti di discussione riguardano l'agenda del governo per i prossimi mesi, tra riforma della Costituzione e quella della giustizia.L'incontro, assicurano dal Carroccio, era stato fissato già la scorsa settimana, quindi prima che esplodesse la polemica sulla possibile sanatoria per le badanti straniere in Italia, dopo l'introduzione del reato di clandestinità. All'incontro mancava però il titolare della questione, ovvero il ministro dell'Interno, ma non è escluso che sia parlato anche di questo: a Maroni e a Sacconi è infatti affidato il compito di trovare una soluzione che eviti l'espulsione delle collaboratrici immigrate fondamentali per l'assistenza di anziani e malati. I due ministri devono però fare i conti con i deputati del Pdl vicini al presidente della Camera Gianfranco Fini che hanno annunciato proprio oggi l'intenzione di presentare una proposta di legge che 'salvi' le decine di migliaia di badanti presenti sul territorio italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA