Berlusconi;Ghedini:Strategia combinata con estero per indebolirlo

Berlusconi;Ghedini:Strategia combinata con estero per indebolirlo "Ma il premier è tranquillo, se esce qualcosa è un fotomontaggio"

Berlusconi;Ghedini:Strategia combinata con estero per indebolirlo
Roma, 7 lug. (Apcom) - "Se non è un piano coordinato, è qualcosa di molto singolare e particolare, e anche la tempistica fa riflettere". Niccolò Ghedini, in una intervista al Giornale, non ha dubbi: il susseguirsi di notizie e foto sul premier Silvio Berlusconi non è casuale: "Di fronte a un presidente del Consiglio che a differenza di altri premier in Europa ha un consenso personale elevatissimo, e nei cui confronti argomenti politici per contrastarlo non ce ne sono - dice il legale del Cavaliere - sembra proprio che ci sia una strategia combinata. Che in Italia vede una certa stampa sostituirsi nel ruolo all'opposizione, che sembra non avere argomenti, e all'estero vede gli stessi contenuti ripresi e rilanciati, con lo scopo di indebolire il ruolo dell'Italia nella comunità internazionale. Il tutto, però, fatto con argomenti che sono essenzialmente frutto di pettegolezzo".Secondo Ghedini "la stampa estera sembra voler indebolire il ruolo del premier perché sa che ha possibilità di leadership nell'Unione europea, e questo ruolo non va giù al centrosinistra europeo. E ad alcuni poteri economici forti". Ghedini nota che "ci troviamo di fronte a una sorta di catena di montaggio. Non passa giorno che non salti fuori una vicenda nuova che riguarda il premier. Vicenda poi smentita, ma che intanto ha prodotto i suoi effetti. Come la storia dei voli di Stato. E meno male che gli italiani, almeno, sono più intelligenti di chi fa questi tentativi e capiscono che sono strumentali, ma intanto il danno è fatto". E conclude: "Il premier è tranquillo e sereno, anche se ovviamente infastidito. Sa perfettamente che foto non ne possono uscire, a meno che non siano fotomontaggi. Ma chi si presta a questo tipo di operazioni ne risponderà nelle sedi opportune".

© RIPRODUZIONE RISERVATA