Martedì 07 Luglio 2009

Stupri; Ok governo a manifesti 'wanted' per i ricercati

Roma, 7 lug. (Apcom) - Manifesti affissi in luoghi pubblici e mezzi di trasporto, modello 'wanted' statunitense, per segnalare i ricercati per violenze sessuali o contro i minori. E' l'articolo 6 del ddl sulla violenza sessuale, figlio di un emendamento presentato in commissione Giustizia della Camera dalla deputata del Pdl Mariarosaria Rossi, sul quale il governo ha chiesto una riformulazione e ha quindi espresso parere positivo. "E' un emendamento - spiega Mariarosaria Rossi - che ha la funzione di rappresentare un deterrente contro le violenze, per sostenere le forze dell'ordine nella ricerca di chi è accusato di questi crimini. L'avevo presentato nel dl sicurezza, ma era stato dichiarato inammissibile. Poi nel ddl sicurezza, ma mi avevano chiesto di ritirarlo. Siccome ci credo, l'ho ripresentato per questo provvedimento, il governo e il relatore inizialmente avevano dato parere contrario. E' stato approvato, la riformulazione prevede che il Questore debba essere autorizzato dall'autorità giudiziaria a affiggere questi manifesti, nei mezzi pubblici o nei bar, nel territorio dove si ritiene possa trovarsi il ricercato". "Il governo - prosegue la deputata del Pdl - ora è favorevole, tanto che nel comitato dei Nove ha dato parere contrario all'emendamento che intendeva sopprimere questo articolo. Domani il testo approderà in Aula, sono fiduciosa".

Tom

© riproduzione riservata