Martedì 07 Luglio 2009

Crisi; Inps: A giugno Cig +419% su anno, in I semestre +282%

Roma, 7 lug. (Apcom) - A giugno continua a volare la cassa integrazione, anche se cala rispetto a maggio. Il ricorso alla cassa integrazione è aumentato del 419,39% rispetto a giugno dello scorso anno. Lo comunica l'Inps, sottolineando che nel primo semestre del 2009 sono state autorizzate 372,9 milioni di ore di cassa integrazione contro i 97,5 milioni dei primi sei mesi del 2008 con un incremento pari al 282,3%. La cassa integrazione ordinaria nei primi sei mesi del 2009 è cresciuta del 502% rispetto allo stesso periodo del 2008; quella straordinaria è quasi raddoppiata (+99,32%), mentre la cassa integrazione straordinaria in deroga è aumentata del 77,11%. Per la prima volta dall'inizio dell'anno, tuttavia, le ore autorizzate di cassa integrazione sono diminuite rispetto al mese precedente: a giugno sono state 80 milioni contro gli 87 milioni di maggio, con una diminuzione complessiva dell'8,08%. La comparsa del segno meno è dovuta alla riduzione di quasi undici punti percentuali delle ore autorizzate per gli interventi ordinari nell'industria (-10,78%) e nell'edilizia (-15,93%). La cassa integrazione straordinaria complessivamente ha registrato un monte di ore autorizzate in linea con quello di maggio (+2,91%), quando si era manifestato il primo decremento rispetto ad aprile. La dinamica della richiesta di cassa integrazione mese per mese ha mostrato la sua massima accelerazione a febbraio (+44,17% rispetto a gennaio) per poi dare luogo a una "crescita frenata", che a giugno si è trasformata in una prima inversione di tendenza in territorio negativo. Il confronto con gli stessi mesi dello scorso anno mostrano però altri numeri: la condizione economica delle imprese e del mercato mondiale era assai diversa nel primo semestre del 2008. Nel confronto giugno 2009/giugno 2008 l'incremento percentuale è stato del 419,39% dovendosi confrontare gli 80 milioni di ore del mese scorso con i 15,4 milioni di ore autorizzate dello stesso mese dello scorso anno.

Vis

© riproduzione riservata