Martedì 07 Luglio 2009

Afghanistan;Obama: Usa e Russia devono cooperare contro al Qaida

Roma, 7 lug. (Apcom) - Stati Uniti e Russia devono collaborare per evitare che Afghanistan e Pakistan finiscano per essere governati dai talebani. E' quanto ha dichiarato oggi il Presidente Usa Barack Obama, nel discorso tenuto davanti agli studenti della 'New Economic School' di Mosca, sottolineando che Washington intende "distruggere, smantellare e sconfiggere al Qaida e suoi alleati in Afghanistan e Pakistan". "Né l'America né la Russia hanno interesse a un Afghanistan o un Pakistan governati dai talebani. E' il momento di lavorare insieme in nome di un futuro diverso. Un futuro in cui tutti possano contribuire alla sicurezza dell'Asia centrale", ha detto Obama. Il Presidente americano ha quindi ribadito la sua intenzione di "isolare e sconfiggere gli estremismi violenti", ricordando come "per anni al Qaida e i suoi affiliati abbiano trasformato una religione di pace e di giustizia in una religione spietata", uccidendo persone di tutte le nazionalità e di tutte le fedi. "Hanno il sangue dei russi e degli americani sulle loro mani, stanno pianificando di uccidere altre persone e stanno beneficiando di nascondigli da cui cercano di operare e di pianificare, soprattutto al confine tra Afghanistan e Pakistan", ha proseguito. "Per questo l'America ha un obiettivo chiaro: quello di distruggere, smantellare e sconfiggere al Qaida e suoi alleati in Afghanistan e Pakistan. Non cerchiamo basi da cui controllare queste nazioni - ha concluso - vogliamo lavorare coi nostri partner internazionali, inclusa la Russia, per aiutare gli afgani e i pachistani nel loro sviluppo e nella loro sicurezza". Ieri, la Russia ha autorizzato l'utilizzo del suo territorio e spazio aereo per il transito di soldati e materiali militari statunitensi verso l'Afghanistan.

Mos

© riproduzione riservata