Mercoledì 08 Luglio 2009

Cina; Xinjiang, centinaia uiguri armati affrontano polizia

Urumqi, 8 lug. (Apcom) - Centinaia di uiguri con armi improvvisate sono scesi in strada in un quartiere musulmano di Urumqi, capoluogo del Xinjiang, in un faccia a faccia estremamente teso con le forze dell'ordine, schierate in modo massiccio fin dalle prime ore del mattino. Oggi è il quarto giorno consecutivo di proteste e violenze interetniche in questa regione popolata da una maggioranza di musulmani turcofoni e da una minoranza han, l'etnia maggioritaria in Cina. Gli scontri di domenica scorsa sono costati la vita a 156 persone. Ieri le autorità locali avevano imposto un coprifuoco fino alle 8 di questa mattina. I manifestanti, riferiscono testimoni, brandiscono armi di fortuna, bastoni con coltelli legati in cima, pietre e pugnali e lanciano invettive e provocazioni contro i polizia, in una zona molto vicina ai quartieri degli han. Fcs

MAZ

© riproduzione riservata