Mercoledì 08 Luglio 2009

In arrivo una invasione di zanzare nel nord ovest

Roma, 8 lug. (Apcom) - Un nugolo di zanzare è in arrivo sull'Italia, grazie alla persistenza di un clima caldo e secco e delle scarse precipitazioni. E, a colpire, sarà soprattutto la "Aedes Caspius", la famigerata zanzara delle risaie e degli spazi umidi, cugina stretta della zanzara tigre e che, come questa, si avvantaggia dei punti dove si verifica il "bagnasciuga". L`infestazione sarà più intensa nelle regioni del nord-ovest, mentre al sud la previsione di un aumento della piovosità potrebbe riservare qualche incremento della popolazione di zanzara tigre anche in quelle città della Puglia dove il fenomeno è stato, finora, poco sentito. Al Centro la situazione rimarrà in linea con le medie stagionali degli anni passati. I dati sono quelli del bollettino zanzare di luglio della Vape Foundation: sino alla terza decade di giugno la presenza delle zanzare in Italia è stata inferiore alla media stagionale. Ma ora, complice il meteo, le zanzare arriveranno a frotte grazie al 'bagnasciuga', quei punti dove si alternano momenti di asciutta con momenti (almeno sette giorni) di permanenza d`acqua. Per l'"Aedes albopictus", la zanzara tigre, in questo periodo le raccolte d`acqua utili al proprio sviluppo non mancano mai, grazie alle attività irrigue che i cittadini mettono in atto nei giardini, negli orti e sui balconi fioriti. "Le case di vacanza, in particolare - segnala Claudio Venturelli, entomologo del Dipartimento di Sanità Pubblica di Cesena - se non sono adeguatamente controllate, come spesso accade, dal momento che talvolta non sono utilizzate per lunghi periodi, si trasformano in veri e propri `allevamenti urbani` di zanzare. Lo stesso vale per le abitazioni abituali, che lasciamo incontrollate durante i periodi di vacanza. È opportuno ricordarsi" - conclude Venturelli - "di eseguire sempre con regolarità trattamenti adeguati per non trovare sorprese pungenti". In generale, la situazione nel mese di luglio non si discosta da quella degli ultimi tre anni per numero e aggressività degli insetti e percepiremo questa presenza in maniera più forte proprio perché finora ci sono state poche zanzare. La fastidiosa zanzara tigre proprio a luglio inizia ad aumentare la propria presenza: si consiglia, pertanto, di prendere tutte le precauzioni necessarie a eliminare o disinfestare i ristagni d`acqua. Red/Apa

MAZ

© riproduzione riservata