Mercoledì 08 Luglio 2009

Usa;Attacco informatico 4 luglio, tra bersagli anche Casa Bianca

Washington, 8 lug. (Ap) - L'attacco informatico scatenato il 4 luglio scorso contro le reti di numerosi Ministeri statunitensi e sudcoreani è più ampio di quanto inizialmente ritenuto dagli esperti: tra i bersagli figurano anche la Casa Bianca, la Borsa di New York e il quotidiano The Washington Post. Non è chiaro chi sia stato responsabile dell'attacco, sebbene i servizi segreti di Seoul puntino il dito contro la Corea del Nord. L'attacco ha avuto successo nel limitare l'accesso ad alcuni dei web colpiti, ma non sembra aver interessato i sistemi di posta elettronica interni: alcuni siti governativi statunitensi come il Dipartimento del Tesoro e la Commissione al Commercio Federale hanno ancora dei problemi. In base alle indagini preliminari l'attacco è avvenuto tramite un virus che ordinava ai browser dei pc infetti di connettersi ai siti bersaglio nello stesso momento, paralizzandone il funzionamento.

Mgi

© riproduzione riservata