Mercoledì 15 Luglio 2009

Jackson; Legale ex moglie nega accordo economico con famiglia

Roma, 15 lug. (Apcom) - Il legale di Debbie Rowe, l'ex moglie di Michael Jackson, ha smentito la notizia diffusa ieri dalla stampa statunitense secondo la quale la donna avrebbe rinunciato a ogni vertenza legale sulla custodia dei due figli avuti con il Re del Pop in cambio di una contropartita finanziaria. "Non è stato raggiunto alcun accordo con la famiglia Jackson, la signora Rowe non ha rinunciato e non rinuncerà ai suoi diritti parentali, né ha accettato qualsiasi accordo finanziario al di là del sostegno deciso personalmente da Jackson alcuni anni fa", ha spiegato Eric George, il legale di Rowe, in una lettera al quotidiano statunitense The New York Post. Fonti della famiglia avevano parlato ieri di una somma compresa fra i tre e i cinque milioni di dollari, secondo quanto riporta l'emittente televisiva Abc News; Rowe, sposata con Jackson dal 1996 al 1999, è la madre dei due figli maggiori del cantante scomparso il 25 giugno scorso: Prince Michael, 12 anni, e Paris, 11 anni. Secondo le fonti Rowe potrebbe conservare un diritto di visita che permetterebbe alla madre di Jackson, Katherine, di mantenere la custodia già affidatale temporaneamente dal tribunale, come peraltro prevede il testamento lasciato da "Jacko". (con fonte Afp)

Mgi

© riproduzione riservata