Venerdì 24 Luglio 2009

Lombardia, educatrice fa sesso con 13enne, pm chiede domiciliari

Milano, 24 lug. (Apcom) - Il pm di Milano Cristiana Roveda ha chiesto gli arresti domiciliari per l'educatrice di 30 anni arrestata nei giorni scorsi per rapporti sessuali con un ragazzino di 13 anni che le era stato affidato per seguirlo negli studi. La donna oggi è stata ascoltata per un paio d'ore dal gup di Milano Andrea Ghinetti che si è riservato di decidere. Secondo quanto di apprende l'educatrice si sarebbe difesa dicendo che il ragazzino era consenziente e avrebbe ricostruito i fatti senza reticenze. Un atteggiamento, quest'ultimo, che ha indotto il pm, inizialmente orientato alla richiesta di custodia cautelare in carcere, a optare per i domiciliari. La donna, assistita dall'avvocato Martina Bianchi, era stata scoperta in flagranza di reato in casa dell'adolescente dopo che sua madre aveva sporto denuncia in seguito alla lettura di alcuni messaggini sms sul cellulare del figlio.

Asa

© riproduzione riservata