Venerdì 24 Luglio 2009

Napoli,manca numero legale:Iervolino minaccia dimissioni

Roma, 24 lug. (Apcom) - Manca il numero legale nel Consiglio comunale di Napoli sulla votazione per il rendiconto di gestione 2008 e il sindaco della città Rosa Russo Iervolino minaccia di dimettersi, salvo poi cambiare idea e annunciare però "una verifica politica" nella maggioranza. Alla prima conta erano infatti presenti 31 consiglieri su 61: dopo la lettura e l`approvazione a maggioranza dei processi verbali, il consigliere del Pdl Andrea Santoro ha precisato che sull`appello iniziale il numero legale era stato determinato dal vice presidente Vincenzo Moretto, impegnato a presiedere in assenza del presidente ed ha, quindi, chiesto la verifica del numero legale. Attestato quindi che in aula erano presenti 29 consiglieri su 61, il presidente del Consiglio Leonardo Impegno ha sciolto la seduta per mancanza di numero legale ed ha ricordato ai presidenti dei gruppi che è stata convocata per lunedi prossimo alle ore 11 la conferenza dei capigruppo per calendarizzare le prossime sedute del consiglio Comunale. A quel punto è trapelata dallo stesso Santoro la notizia che il sindaco fosse sul punto di rassegnare le dimissioni. Dopo una riunione con la giunta, Iervolino è però tornata sui suoi passi spiegando di aver pensato in un primo momento di dimettersi, ma è stato una decisione "d'istinto" e ha cambiato idea anche "per senso di responsabilità": il sindaco avrebbe in ogni caso visto che in aula, tra la maggioranza, mancavano due consiglieri giustificati. "I numeri li avevamo ed erano più che sufficienti. In ogni caso - ha concluso - dalle prossime ore apriremo una verifica politica nella maggioranza". Per Santoro "non è la prima volta che il consiglio viene sciolto perchè viene meno il numero legale nella maggioranza. Credo che Iervolino non debba fare altre verifiche ma solo dimettersi: nella maggioranza c'è un problema politico".

Sav

© riproduzione riservata