Sabato 25 Luglio 2009

Vacanze/ Polstrada: traffico intenso senza particolari criticità

Roma, 25 lug. (Apcom) - Non si segnalano "particolari criticità" sulle strade e le autostrade per traffico intenso in direzione delle località di vacanza in occasione dell'ultimo fine settimana di luglio. Da quanto riferisce la Polizia stradale sono terminati i rallentamenti nel tratto dell'A/1 compreso tra Colleferro ed Anagni, in direzione sud, interessato nella nottata dal ribaltamento di un mezzo pesante con conseguente perdita di carico. I tratti autostradali che presentano al momento traffico maggiormente intenso sono: · A/1, in direzione sud, con code a tratti tra Rioveggio e Pian del Voglio e tra Barberino del Mugello e Firenze Certosa. · A/1, in direzione nord, tra Firenze sud e Barberino del Mugello · A/1, in direzione sud, rallentamenti tra Chiusi e Fabro a seguito di un incidente ora risolto · A/14, in direzione sud, tra Cesena e Rimini sud · A/23, in direzione sud, tra Udine sud e Palmanova, code a tratti per 5 km. Viene costantemente monitorato il traffico sulla A/3 Salerno-Reggio Calabria, che si presenta intenso ma senza criticità segnalate. Si ricorda che fino alle 24.00 è interdetta la circolazione ai mezzi commerciali con massa a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate, che resteranno fermi anche nella giornata di domani, domenica 26 luglio 2009, dalle ore 07.00 alle 24.00. Dalle ore 22: odierne alle ore 06.00 di domani, domenica 26 luglio 2006, inoltre, resterà chiuso il tratto dell'Autostrada A/1 tra Anagni e Frosinone, in entrambe le carreggiate, per il varo di un cavalcavia al km. 618. L'itinerario alternativo è costituito dalla SS.6 "Casilina", il traffico autostradale troverà uscite obbligatorie ai caselli autostradali di Frosinone per chi è diretto a nord e di Anagni per il traffico sulla direttrice sud. La Polizia stradale raccomanda a quanti si metteranno in viaggio nelle prossime ore di mantenere comportamenti di guida improntati alla massima prudenza e di acquisire preventivamente le informazioni sulle condizioni meteo e di viabilità attraverso ISORADIO e i canali di pubblica utilità.

Red/Nes

© riproduzione riservata