Libano, Appello Papa: Speriamo pace sia consistente e che cresca

Libano, Appello Papa: Speriamo pace sia consistente e che cresca Saluta e scherza con giornalisti: "quest'anno avete scritto poco"

Libano, Appello Papa: Speriamo pace sia consistente e che cresca
Les Combes (Aosta), 29 lug. (Apcom) - Il Papa auspica che in Libano "la pace sia consistente, che cresca e che sia finalmente trovata": lo dice conversando brevemente con i giornalisti, salutati questa mattina nell'ultimo giorno della sua permanenza a Les Combes, in Val d'Aosta.Scherzando il Papa ha detto che "quest'anno c'è stato poco da scrivere" anche se "si può sempre inventare", ha proseguito sorridendo. "Il Signore ha fatto questo - ha detto mostrando il braccio ingessato e riferendosi all'incidente avvenuto due settimane fa - era un avvenimento sufficiente; non abbiamo avuto bisogno di altro. Tre anni fa c'è stato il Libano - ha proseguito - speriamo che la pace sia consistente, che cresca e sia finalmente trovata".Alla domanda di come ha trascorso questo periodo di vacanza, Ratzinger mostrando il panorama con le cime innevate del Monte Bianco ha risposto: "Sì, certamente, con questa bellezza". E poi ha ringraziato i giornalisti per la vicinanza mostrata in occasione dell'incidente: "Grazie per la vostra preoccupazione - ha concluso - il Signore ci aiuterà". Infine una confidenza simpatica: salutando la figlia del giornalista di Avvenire, Benedetto XVI ha sorriso: "Leggo ogni giorno Avvenire".

© RIPRODUZIONE RISERVATA