Sabato 01 Agosto 2009

Roghi boschivi in calo del 40% rispetto al 2008

Roma, 1 ago. (Apcom) - Netto calo dei roghi boschivi nel corso dell'anno: "Meno 40% rispetto al 2008, quando gli incendi si erano già dimezzati a fronte della rovente estate del 2007", afferma il ministro per le Politiche agricole, Luca Zaia. In calo "del 30% anche la superficie boscata colpita dalle fiamme". Mentre sul fronte investigativo "sono 134 le persone denunciate per il reato di incendio boschivo". Tra le motivazioni principali, le condizioni climatiche sfavorevoli all'insorgenza degli incendi, dovute alle precipitazioni di primavera e inizio estate, spiega il ministro, che aggiunge: "Le abbondanti piogge hanno mantenuto la vegetazione ancora molto verde facendo mancare, almeno per il momento, le condizioni per le operazioni di bruciatura dei residui vegetali da parte degli agricoltori, tra le cause primarie dei roghi di origine colposa". "La riduzione degli incendi - prosegue Zaia - è anche il frutto dell'attività di prevenzione e lotta al fenomeno dei roghi boschivi svolta da parte del Corpo forestale dello Stato. Un impegno che negli ultimi anni si è intensificato e affinato grazie anche all'utilizzo di una maggiore azione di intelligence e a tecniche investigative sempre più all'avanguardia utilizzate dal nucleo antincendio boschivo del corpo forestale. Senza dimenticare il crescente coordinamento tra le forze di polizia e i diversi enti impegnati nelle operazioni di spegnimento dei roghi". Il ministro fa anche un appello ai cittadini: "Tutti i cittadini si facciano sentinelle del nostro territorio. Ogni estate - dice - il nostro patrimonio boschivo è costretto a misurarsi con il flagello degli incendi. Ettari ed ettari di boschi vengono devastati dal fuoco che, quasi sempre, è stato appiccato, volontariamente o per errore, dall'uomo. Si tratta di una vera sciagura che spesso non solo colpisce il territorio, ma semina anche lutti. Attenzione e senso di responsabilità sono alla base della prevenzione e della riduzione dei fenomeni in questione. E' necessario non abbassare la guardia e continuare a mantenere alto il livello di attenzione".

Red/Gtz

© riproduzione riservata