Sabato 01 Agosto 2009

Migliora traffico:qualche coda a Mestre dopo riapertura

Roma, 1 ago. (Apcom) - Migliora la viabilità su tutta la rete autostradale italiana nel giorno delle partenze estive in questo week-end da bollino rosso. Sulla tangenziale di Mestre, alle 18, secondo quanto rileva la polstrada, si segnalano code a tratti tra Marcon e Venezia Est. Sulla A/4 passante di Mestre ci sono tre km di coda tra Preganziol e Venezia Est; sempre sulla A/4, code a tratti tra Venezia Est e A/23 direzione Trieste; nove i km di coda alla Barriera di Trieste Lisert. Sulla A/9, in Lombardia, ci sono 10 km di coda, in uscita dall'Italia, a Brogeda. Al traforo del Monte Bianco ci sono 90 minuti di attesa in uscita dall'Italia. Sulla A/22, in Veneto, il traffico è rallentato tra Affi e San Michele in direzione nord. Sulla Salerno-Reggio Calabria ci sono code a tratti tra Buonabitacolo-Padula e Lagonegro Nord. Le maggiori criticità si sono registrate sul passante di Mestre, dove si sono determinate code per 30 km. Nelle prime ore del pomeriggio è stata operata una deviazione verso la Tangenziale di Mestre, alleggerendo il traffico più rapidamente. Le pattuglie della polizia stradale e personale delle società concessionarie hanno fornito continua assistenza alle persone in viaggio, provvedendo anche alla distribuzione di bottiglie d'acqua. Sulla Salerno-Reggio Calabria, per una maggior fluidità lungo il tratto Padula-Buonabitacolo (km 104) - Lauria Nord (km 139), interessato da un cantiere stradale inamovibile particolarmente esteso, è stato deviato traffico diretto a Sud è stato convogliato su entrambe le carreggiate che presentano una corsia per senso di marcia. Il traffico diretto a Nord è stato fatto uscire a Lauria Nord (km 139), diretto lungo la viabilità ordinaria alternativa e fatto rientrare in A/3 a Padula-Buonabitacolo (km 104). Il traffico sarà intenso per tutta la serata; anche domani sarà caratterizzata dalle partenze dei vacanzieri cui si sommeranno i rientri dal primo week-end di agosto. Milioni di cittadini hanno raggiunto le località turistiche grazie anche all`impegno di polizia stradale, arma dei carabinieri, personale di Anas, delle società concessionarie, volontari della protezione civile, vigili del fuoco.

Red/Gtz

© riproduzione riservata