Venerdì 07 Agosto 2009

Pil/ Confcommercio:Probabile inversione tendenza in prossimi mesi

Roma, 7 ago. (Apcom) - Il dato sul Pil "preoccupa per la pesante flessione in termini tendenziali ma che non sorprende considerando l'andamento della produzione industriale e dei consumi. E' da considerarsi, invece, senz'altro positiva la decelerazione del tasso di riduzione del Pil da cui potrebbe scaturire, a meno di imprevedibili shock avversi nei prossimi mesi, un'inversione di tendenza nel terzo o nel quarto trimestre dell'anno". Questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio alle stime del Pil diffuse oggi dall'Istat. Una situazione che, "considerato anche il permanere di una bassa domanda per consumi - come rilevato anche dall'Indicatore Consumi Confcommercio - impone una riflessione sull'adozione di misure più ampie e generalizzate a sostegno della domanda interna e dei redditi delle famiglie e per rafforzare la struttura produttiva del Paese". Insomma, "ora più che mai è necessario consolidare i timidi segnali di ripresa, nonché la fiducia e le aspettative di famiglie ed imprese, se si vuole uscire presto e bene dalla crisi", conclude Confcommercio.

Cep

© riproduzione riservata