Martedì 11 Agosto 2009

Nuova influenza, Oms: nel mondo 180mila malati e 1.462 vittime

Ginevra, 11 ago. (Apcom) - L'influenza A ha provocato 1.462 vittime su 177.457 persone contagiate in 170 Paesi. Lo ha reso noto l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), che ha comunque segnalato che l'epidemia è in declino in molte nazioni dell'emisfero sud. L'ultimo bilancio dell'Oms, del 5 agosto, riferiva di 1.154 morti su 162.380 pazienti. "Il virus pandemico sembra aver raggiunto un picco ed è in fase di declino" in molte nazioni temperate dell'emisfero sud, ha spiegato un portavoce dell'Oms ad alcuni giornalisti. Fra i Paesi dove l'influenza A (H1N1) sta perdendo velocità, ci sono l'Argentina, il Cile, l'Australia e la Nuova Zelanda, ha precisato. In compenso, i Paesi asiatici come la Thailandia, l'India e il Vietnam devono attualmente fronteggiare una propagazione attiva della malattia, dichiarata l'11 giugno prima pandemia del 21esimo secolo.

Fco

© riproduzione riservata