Giovedì 13 Agosto 2009

Paradisi fiscali, nel mirino 170mila italiani

Roma, 13 ago. (Apcom) - Ben 170mila italiani nel mirino del Fisco nella lotta ai capitali detenuti illegalmente nei cosiddetti paradisi fiscali. Lo annuncia il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, in un'intervista al Tg1. "Abbiamo una lista di 50 nominativi circa sequestrati ad un avvocato svizzero recentemente arrestato dalla Procura di Milano, abbiamo una lista apparsa anche dalla stampa di conti presenti presso Ubs Italia che si presume abbiamo anche qualche riferimento con Ubs Svizzera, abbiamo una lista dei detentori di capitali nel Liechtenstein"ha detto Befera. "Ma quello che è più importante è che stiamo incrociando i dati che per legge gli intermediari finanziari devono darci per la movimentazione da e per l'estero dei capitali, con le dichiarazioni che i cittadini che hanno capitali all'estero devono altrettanto fare. Abbiamo ben 170 mila nominativi in questo momento sotto indagine". "Non abbiamo deciso di perseguire i miliardari. Abbiamo deciso, lo ha deciso il governo, di intensificare l'azione nei confronti di tutti coloro che hanno capitali detenuti illegalmente all'estero. Questo è il nostro obiettivo", ha detto ancora Befera questa vcolta in una intervista al Tg5."Questi soggetti - spiega Befera - non sono solo i miliardari ma tutti quelli che detengono qualcosa all'estero non dichiarato in Italia. La nostra azione è allargata, su tutti i fronti, stiamo operando a 360 gradi".

Cep

© riproduzione riservata