Martedì 25 Agosto 2009

Playmate uccisa, ex marito trovato impiccato in Canada

New York, 25 ago. (Apcom) - A Hope, pochi chilometri da Vancouver, in Canada, è finita la fuga di Ryan Jenkins, accusato di aver ucciso e mutilato l'ex moglie, la coniglietta di Playboy Jasmine Fiore. L'uomo si è impiccato con una cintura in una stanza di un motel. Il suo corpo è stato trovato domenica mattina dal manager dell'albergo. Si chiude così una rocambolesca caccia all'uomo. Jenkins era ricercato prima dalla polizia americana poi da quella canadese. E' fuggito da Los Angeles in macchina; poi, in una remota regione dello stato di Washington, ha attraversato il confine canadese. Secondo le autorità avrebbe utilizzato una barca. Il cadavere di sua moglie, 28 anni, orrendamente mutilato, è stato trovato dentro una valigia, in un cassonetto dell'immondizia, da un barbone che rovistava tra gli avanzi di cibo in un vicolo di Los Angeles. Jenkins, per ostacolare le indagini e cancellare l'identità della vittima, le avrebbe tagliato le dita ed estratto i denti. La donna però è stata identificata grazie al numero di serie del suo seno artificiale. Jenkins, riferisce la polizia, è arrivato al Thunderbird Motel giovedi scorso. Una misteriosa donna, racconta il manager dell'albergo, ha prenotato un stanza per tre giorni, mentre un uomo aspettava in strada a bordo di una macchina. I due sono entrati in camera, la donna ha aspettato circa 20 minuti, poi se n'è andata. Il manager, Kevin Walker, non ricorda il suo nome. Alla polizia, ha detto di non averla vista mai più. Nei giorni seguenti, Walker ha notato un uomo (Jenkins) camminare avanti e indietro nel balcone della popria stanza. "Non assomigliava per niente alla persona che avevo visto in televisione: era molto emaciato". Domenica mattina alle 11, quando Jenkins avrebbe dovuto lasciare il motel, il manager ha bussato alla porta della sua camera. Nessuna risposta: è entrato, e ha trovato il cadavere dell'uomo impiccato. Ryan Jenkins, proprietario di un'agenzia immobiliare di Calgary, ad Alberta, aveva conosciuto Jasmine Fiore in uno strip club di Las Vegas, dove la ragazza lavorava. I due si erano sposati pochi giorni dopo, sempre a Las Vegas, con un rapida cerimonia. Ma il loro rapporto era stato fin da subito difficile e la ragazza aveva deciso di annullare il matrimonio. La coppia poi era tornata a frequentarsi, nonostante i frequenti litigi. Fiore era stata vista l'ultima volta viva il tredici agosto a San Diego mentre litigava furiosamente con l'ex martito in un lussuoso albergo della città. Dopo il ritrovamento del suo cadavere era subito scattata una serrata caccia all'uomo. Jenkins partecipava al reality show "Megan Wants a Millionaire" (Megan vuole un milionario) dell'emittente statunitense VH1, in cui una ragazza deve scegliere un fidanzato tra alcuni pretendenti. Dopo la scomparsa di Jasmine, è stato lui stesso ha chiamare la polizia: il cadavere però era già stato trovato. Una volta diffusa la notizia dell'omicidio, il network televisivo ha deciso di sospendere il programma in attesa di conoscere gli sviluppi della vicenda.

Tom-Emc

© riproduzione riservata